Gli interessi legali di mora che paghera la PA prevedono una maggiorazione di 8 punti percentuali sul tasso fissato dalla Banca Centrale Europea

Gli interessi moratori che pagherà la pubblica amministrazione prevedono una maggiorazione di 8 punti percentuali rispetto al tasso praticato dalla BCE. La disposizione di cui sopra deriva dall’introduzione della direttiva Ue 2011/7. Le nuove regole sulle transazioni commerciali PA-Aziende scatteranno per le transazioni commerciali che si concluderanno a far data dal 1 gennaio 2013.

Pagamenti al massimo a 60 giorni anche nei rapporti azienda-azienda

La nuova legge che attua la direttiva del Parlamento europeo 2011/7/UE «relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento delle transazioni commerciali» interesserà anche i rapporti azienda-azienda.  Pertanto a far data dal 01.01.2013 bisognerà prestare particolare attenzione alle pattuizioni contrattuali in ordine alle modalità di pagamento poichè la nuova legge statuisce quanto di seguito.

La Pubblica Amministrazione dovra pagare i propri fornitori entro 30 giorni dal 01.01.2013

Dal 01 gennaio 2013 la pubblica amministrazione dovrà pagare i propri fornitori entro 30, al massimo, 60 giorni.  Il Governo ha approvato il decreto legislativo che attua la direttiva del Parlamento europeo 2011/7/UE «relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento delle transazioni commerciali». Viene pertanto riscritto il precedente D.Lgs 231/2002.