Tenuta sotto controllo dei sistemi e i dispositivi antincendio

I sistemi e i dispositivi antincendio devono essere sempre tenuti sotto controllo attraverso verifiche periodiche di attestazione di efficienza degli stessi. Il CPI, infatti, deve contenere le periodicità previste per i controlli dei dispositivi antincendio. << Gli enti e i privati responsabili di attività di cui all’Allegato I del presente regolamento, non soggette alla disciplina…

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA)

Prima dell’inizio dell’attività produttiva, il titolare è tenuto a presentare una segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) che produce gli stessi effetti giuridici dell’istanza per il rilascio del certificato di prevenzione antincendi (CPI). La SCIA è composta dalla seguente documentazione: 1. una dichiarazione sostituiva dell’atto notorio con la quale il titolare dell’attività segnala l’inizio dell’attività;…

Attivita soggette al Certificato di Prevenzione Incendi

Il 22 settembre 2011 sulla G.U. è stato pubblicato il D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151, riguardante lo schema di regolamento per la disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione incendi che contiene l’elenco delle attività soggette al Certificato di Prevenzione Incendi. Il D.P.R. è in vigore dal 07.10.2011. << Le attività sottoposte ai controlli di…

Il certificato di prevenzione incendi

Il Certificato di Prevenzione Incendi (acronimo CPI) è un attestato che certifica il rispetto delle prescrizioni alla normativa di prevenzione incendi e la sussistenza dei requisiti di sicurezza antincendio. Il Certificato di Prevenzione Incendi viene rilasciato dal competente comando provinciale dei Vigili del Fuoco. Il rilascio del CPI certifica che l’attività è stata controllata dai…

Omessa installazione di segnaletica di sicurezza

L’ omessa installazione di segnaletica di sicurezza conforme agli allegati XXIV e XXXII del D.Lgs. 81/08 comporta in capo al datore di lavoro rilievi penali. << Quando, anche a seguito della valutazione effettuata in conformità all’articolo 28, risultano rischi che non possono essere evitati o sufficientemente limitati con misure, metodi, ovvero sistemi di organizzazione del…