In questa sezione trovi notizie utili e specifiche sul Piano di Risanamento ex art. 67, strumento giuridico di gestione preconcorsuale della crisi di impresa.

Best practice del professionista che attesta il piano di risanamento ex art 67

Di seguito si indicano le best practice del professionista attestatore del piano di risanamento ex art 67. 1) accettazione formale dell’incarico; 2) la comprovata conoscenza del business (organizzazione aziendale e sistemi di controllo di gestione);3) l’ attento esame del periodo temporale di previsione dei risultati economico-finanziari dell’azienda;4) l’esame critico delle procedure utilizzate per l’elaborazione prospettica (assunti di…

Le caratteristiche del piano attestato ex art. 67 per renderlo opponibile ai terzi

Il piano di risanamento ex art. 67 deve avere delle caratteristiche particolari per essere reso opponibile ai terzi, ad esempio al curatore fallimentare. 1) Il piano di risanamento ex art. 67 deve avere la forma scritta; 2) Il piano di risanamento ex art. 67 deve essere redatto da un professionista “indipendente designato dal debitore, iscritto…

L’articolo 67 e l’esenzione dalla revocatoria fallimentare

Un piano di risanamento dell’impresa affrontato attraverso l’applicazione dell’articolo 67 della Legge Fallimentare consente ai creditori che hanno contezza del piano e vi aderiscono, l’esenzione dalle procedure di revocatoria fallimentare. In particolare la revocatoria fallimentare viene meno ai sensi dell’art. 67 comma 3° lettera d) legge fallimentare che indica che il “piano attestato” consente un’esenzione da revocatoria, nell’ eventuale successiva…

Il piano attestato ex art. 67 preserva da responsabilita penali?

Il piano attestato ex art. 67 se veritiero, opponibile ai terzi e posto in essere in buona fede al fine esclusivo di salvare l’impresa non prevede applicazioni di responsabilità penali (bancarotta semplice e bancarotta preferenziale) in capo a finanziatori e/o garanti, in caso di successivo fallimento dell’azienda causato dall’ esito negativo dell’esecuzione del piano attestato.

Il piano attestato ex art. 67 e l’esenzione dalla revocatoria fallimentare

Un piano di risanamento aziendale attestato consente un’esenzione da una revocatoria fallimentare, nell’ eventuale successiva procedura fallimentare, agli atti, pagamenti e garanzie concesse su beni del debitore purché si verifichino le condizioni di cui sotto: 1) Gli atti siano compiuti in esecuzione di un piano di ristrutturazione aziendaleche sia idoneo a consentire il risanamento della esposizione debitoria dell’impresa ed assicuri il riequilibrio della sua situazione finanziaria; 2)…

DECRETO-LEGGE 22 giugno 2012, n. 83 – Modifica all’articolo 67, terzo comma

Il DECRETO-LEGGE 22 giugno 2012, n. 83 all’art. 33 (Revisione della legge fallimentare per favorire la continuita’ aziendale) comma 1) modifica l’articolo 67, terzo comma della Legge Fallimentare. Di seguito di riporta la modifica dell’ Articolo 67, terzo comma della Legge Fallimentare. “1. Al regio decreto 16 marzo 1942, n. 267 sono apportate le seguenti modificazioni: a)…